Sassari, centro diurno polifunzionale

Un ginepro come simbolo di speranza e rinascita. È l'albero trapiantato a Sassari per inaugurare il nuovo Centro diurno polifunzionale che fa capo al Dipartimento per la Giustizia minorile della Sardegna. La struttura, realizzata all'interno del Polo dei servizi minorili di viale Papa Giovanni Paolo II, è già attiva e ospita il laboratorio di writing e il progetto di recupero scolastico. Sono inoltre in fase di definizione il progetto sulla legalità, i seminari sullo sport e il rifacimento del campo di basket all'aperto. Il Centro diurno è stato pensato come un servizio polifunzionale, in grado di recitare un ruolo centrale nell'offerta di opportunità di reinserimento sociale, ma anche come luogo aperto alla comunità, che accolga un'utenza mista. La realizzazione del Centro tiene contro delle necessità dei giovani utenti, cui è stato consegnato un questionario per esprimere le loro esigenze. Sulle pareti interne ed esterne dell'edificio si possono ammirare le opere di writing realizzate dai ragazzi che frequentano la struttura. All'inaugurazione oggi hanno partecipato il direttore del Centro per la Giustizia minorile per la Sardegna, Giampaolo Cassitta, il capo Dipartimento per la Giustizia minorile e di Comunità, Gemma Tuccillo, il direttore generale del Personale, delle risorse e per l'attuazione dei provvedimenti del giudice minorile, Vincenzo Starita, l'assessora delle Politiche sociali del Comune di Sassari, Monica Spanedda, e numerose autorità civili e militari. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Laerru

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...